Alessandra Carlomagno, idee chiare ed autoimpresa dal Perù all’Italia


 

Mi presento, sono Alessandra Carlomagno, ideatrice nonché fashion designer del brand Margacha.
Per metà peruviana e per metà italiana il mio sogno più grande era quello di creare un marchio d’abbigliamento che utilizzasse i tessuti tradizionali peruviani, di cui amo i colori, creando però un prodotto Made in Italy, non solo per la manifattura d’alta qualità ma anche per l’utilizzo di stoffe e per il design all’avanguardia e di tendenza che da sempre caratterizza i grandi marchi di moda nostrani.
Molto spesso però non è facile inseguire i propri sogni, soprattutto se non si ha la possibilità economica di affrontarli. Uscita dalle scuole superiori l’unica strada che volevo intraprendere era quella di iscrivermi a un’accademia di moda, ma non potendomela permettere mi iscrissi al corso di Laurea in “Scienze della Moda e del Costume” dell’Università pubblica “La Sapienza” di Roma imparando tanta storia ma poca pratica, questo non mi fermò e grazie alle borse di studio ricevute dall’università e qualche lavoretto saltuario ho iniziato a pagarmi qualche lezione privata di sartoria per cercar di metter in pratica le tante idee che mi frullavano in testa.

 

Laureatami nel 2011 con una tesi di Laurea che già strizzava l’occhio al mio progetto finale, decisi di provare ad iscrivermi al concorso della Regione Lazio, “Torno Subito”, che mi avrebbe dato la possibilità di studiare al di fuori della mia regione per poi aiutarmi al mio ritorno in un percorso di autoimprenditorialità.
Vinsi il concorso e la mia prima fase prevedeva un corso d’alta formazione a Firenze in “Digital Communication”, questo perché sapevo che se avessi fatto un corso in fashion design sarebbe stato fantastico ma non mi avrebbe aiutato a mettere su il sogno di una vita. In questo modo invece, sarei stata in grado di saper vendere il mio prodotto online senza dover pagare nessun’altra figura esterna.
Così a novembre del 2016 iniziai il corso in Digital Communication dell’Accademia Cappiello a Firenze, apprendendo nozioni in social media marketing, digital advertising, UX design, SEO e SEM, linguaggi HTML e CSS, Adobe Illustator, Adobe Photoshop, Adobe Premier, Google Analytics e Google Adwords. Grazie alle competenze acquisite mi sentivo più sicura e più decisa nel realizzare il mio progetto.
Trascorsi un anno accademico fantastico che oltre ad essere stata un’esperienza formativa fondamentale, è stata una vera e propria esperienza di vita che porterò dentro di me per sempre.
Diplomata a fine giugno, iniziai a pensare al mio progetto e facendo un po’ di ricerche di mercato decisi di iniziare con una linea di costumi da bagno che riprendesse la mia idea. Volevo realizzare delle applicazioni con i tessuti tradizionali peruviani per poi applicarle artigianalmente sui costumi da bagno.
Da settembre ad ospitarmi durante la seconda fase del progetto è stato lo Spazio Attivo di Latina, di proprietà di Lazio Innova, della Regione Lazio. Oltre a prender parte all’attività di cooworking, mi hanno dato la possibilità di partecipare a diversi seminari riguardo l‘imprenditoria ed il digital marketing, e di farmi conoscere il fablab, una vera e propria officina creativa ricca di macchinari tecnologici. Proprio nel fablab durante un corso conobbi il macchinario del taglio laser, che sembrava corrispondere a tutte le mie esigenze. Così dopo diversi tentativi e prototipi sono riuscita a creare con il taglio laser i giusti prototipi di cui avevo bisogno per realizzare le mie applicazioni.
Durante il coworking, durato sei mesi, sono riuscita a metter a punto tutto il piano marketing a livello digitale, a creare le grafiche per le applicazioni, a creare il mio logo e a realizzare il mio e-commerce, la piattaforma digitale dove poter vendere i miei costumi, grazie a tutti gli apprendimenti ricevuti durante la prima fase del Torno Subito. Per creare la piattaforma ho utilizzato il software open source “Prestashop”, dopodiché per personalizzarlo ho fatto delle modifiche a livello di html e css.

 

E’ così che nell’estate del 2018 con tanto amore, passione e sacrifici  nasce Margacha swimwear.
La particolarità dei miei costumi da bagno sono appunto delle applicazioni presenti in essi che provengono dai tessuti tradizionali realizzati dalle tessitrici peruviane che vivono nelle zone più povere del paese, infatti una mission futura del brand è proprio di aiutare queste popolazioni acquistando il frutto del loro lavoro che viene in questo modo ripagato. Queste applicazioni sono tagliate con la tecnologia laser e poi cucite artigianalmente da me in persona.
Mi piace descrivere le mie creazioni come  “Un tripudio di colori che identifica due culture diverse in un solo prodotto dall’eccellente qualità e dagli straordinari dettagli”.
Al momento sto gestendo le campagne pubblicitarie sui social network e su Adwords (ricerca google) per far si di aumentare il traffico sul sito web e fare un po’ di “brand awareness”.

 

Colgo di nuovo l’occasione per ringraziare Torno Subito per la meravigliosa occasione che mi ha dato ma voglio dire a tutti futuri partecipanti che il concorso può essere fondamentale ma da solo non basta, ci vuole tanto coraggio, determinazione, tenacia e tanto sacrificio, studio e lavoro e io sono sicuramente solo all’inizio di un percorso ancora in salita.