Verso il bando 2019, la valigia di Torno Subito per non farsi trovare impreparati

Da questa settimana pubblicheremo periodicamente una serie di spunti utili per chiarire alcuni dubbi e non farsi trovare impreparati all’uscita del prossimo bando 2019, un pratico reminder per presentare la domanda di partecipazione nel miglior modo possibile ed evitare problemi con la documentazione. che ci accompagnerà fino all’uscita dell’Avviso Pubblico.

Per cominciare partiamo da quello che potrebbe richiedere più tempo per essere prodotto, stiamo parlando dell’ISEE, documentazione non obbligatoria al fine dell’invio della domanda ma che attribuisce un punteggio di premialità sulla base della fascia di reddito.

Il nostro consiglio quindi è quello di procedere al più presto tramite un CAF alla richiesta di questo documento, ricordandovi che:

  • in prima battuta, ovvero al momento della presa in carico da parte del CAF dei documenti utili al rilascio dell’ISEE, viene consegnato un primo documento chiamato DSU – Dichiarazione Sostitutiva Unica. Questo documento non è l’ISEE, (che viene rilasciato in seguito con una tempistica che varia a seconda del CAF) quindi non permette di attribuire il punteggio dedicato, fate attenzione quindi ad allegare alla vostra domanda di partecipazione il documento corretto.