Diritti umani, scopri di più sulla borsa di studio Alessandro Pavesi

Sono passati 70 anni dal 10 dicembre 1948 quando l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Un codice etico di importanza storica che definisce ed elenca universalmente i diritti che spettano all’essere umano, come individuo e come parte di qualsiasi comunità. Un progetto politico che oggi appare tradito e lacerato dal nostro tempo alla luce dei rapporti di molte Ong che denunciano il perpetrarsi di violazioni dei diritti umani nel mondo.

La Fondazione Alessandro Pavesi Onlus mette a concorso una borsa di studio intitolata ad Alessandro Pavesi destinata al perfezionamento degli studi all’estero nel campo dei diritti umani. La borsa prevede la frequenza per l’anno accademico 2019-2020 di un corso di perfezionamento scelto dal candidato ed in linea con gli studi svolti, della durata prevista non inferiore a 6 mesi consecutivi, presso università o centri di ricerca esteri.

Borsa di studi

Si tratta dell’11a edizione della borsa destinata a laureati magistrali. L’importo è pari a 12.500 euro.

Requisiti
Possono partecipare al bando coloro che siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • residenza in Italia;
  • laurea magistrale conseguita presso un’università italiana dopo il 31 luglio 2016 ed entro la data prevista per la presentazione della domanda con tesi attinente ai diritti umani;
  • ottima conoscenza della lingua straniera utilizzata nei corsi prescelti per la fruizione della borsa;
  • assenza di condanne penali.

Scadenze e modalità di partecipazione
La domanda di partecipazione, con la documentazione richiesta nel Bando, dovrà essere compilata utilizzando l’apposito modulo online ed inoltrata entro le ore 24.00 del 31 gennaio 2019.

Ulteriori informazioni, bando e modulo online sul sito Fondazionealessandropavesi.org.

Mail: info@fondazionepavesi.org

 

(Fonte: www.informagiovaniroma.it)